×

Pasqua 2019

Commenti disabilitati su Pasqua 2019 tra arte e cultura.

Pasqua 2019 tra arte e cultura.

 

Se avete voglia di visitare nuovi borghi per Pasqua, il Castello di Granarola è lieto di consigliarvi dei piccoli e bellissimi borghi facili da raggiungere in pochissimo tempo.

 

Volete rilassarvi e allo stesso vivere nuove scoperte? Il Castello di Granarola si trova proprio a 5 minuti di macchina dal borgo più Bello d’Italia, il Castello di Gradara. È conosciuto soprattutto per la sua storica Rocca malatestiana, che assieme al suo borgo fortificato ed alla sua cinta muraria rappresentano un caratteristico esempio di architettura medievale, recuperata grazie ad un intervento di restauro interpretativo attuato all’inizio del XX secolo.

Il castello è tuttora ben conservato e ospita armi e armature storiche. Inoltre la leggenda vuole che la fortezza facesse da sfondo alla vicenda amorosa di Paolo e Francesca, celebre soprattutto per essere stata citata da Dante nel 5° canto della Divina Commedia, rendendo Gradara la città dell’amore per antonomasia. Il Castello di Gradara ospita eventi musicali, di teatro e rievocazioni storiche. I più famosi sono l’Assedio al Castello e il Magic Castle.

 

Per chi vuole fare invece una piccola gita San Leo è l’ideale. Anch’esso uno dei borghi più Belli d’Italia, sorge a picco sull’omonimo Monte: è prima un insediamento romano poi un possedimento dei Montefeltro, nemici dei Malatesta. Federico di Montefeltro fece ricostruire la roccaforte affinché fosse più idonea per difendersi dai colpi delle armi da fuoco, creando un’opera architettonica unica e assolutamente impressionante: San Leo presenta una torre sulla cima del Monte Guardia, postazione di avvistamento, è isolata dal borgo e sembra una continuazione naturale della roccia. Il nome di San Leo si lega al personaggio di San Leone di Dalmazia, arrivato in queste terre. Nel 1613 la Fortezza diventa carcere, le celle sono ricavate dagli alloggi militari: qui furono imprigionati i dissidenti politici, ma soprattutto è nota per essere stata il carcere di un personaggio avvolto nel mistero come il conte Cagliostro. “AlchimiaAlchimie” è il nome dell’evento a lui dedicato. Questa festa con la sagra della ciliegia e alla sagra della trebbiatura, sono occasioni per gustare i prodotti tipici: il “Balsamo di Cagliostro”, la spianata dolce e il formaggio alle foglie di noce. In estate si tiene‘‘Giullari in Festival’’. Da visitare è il Palazzo Mediceo e il suo Museo d’Arte Sacra.

0